Mario Puccini. La passione del colore da Fattori al Novecento

 30.00

Categoria:

La passione del colore Mario Puccini da Fattori al Novecento (1869 – 1920)
dal 11 Luglio 2015 al 2 Novembre 2015 Serravezza – Palazzo Mediceo.

a cura di Nadia Marchioni ed Elisabetta Matteucci Palminteri

Brossura con bandelle, cm 24X30

Pagine 176

Illustrazioni in bianco e nero e con le opere in catalogo a colori Mario Puccini

La mostra Mario Puccini. La passione del colore da Fattori al Novecento intende ridestare nel pubblico e nella critica il dibattito su un artista rimasto incredibilmente assente dal circuito espositivo da quasi mezzo secolo. Sono raccolte per la prima volta oltre 70 opere del “Van Gogh italiano”, come già fu definito dalla critica del tempo. L’esposizione fa luce sui rari dipinti del suo primo periodo (1887-1893) nel quale l’artista, ancora molto vincolato all’opera di Fattori e Lega, si dedica assiduamente allo studio della figura. La data 1893 segna uno spartiacque: la malattia mentale costringe il padre a farlo ricoverare appena ventiquattrenne presso l’ospedale di Livorno. Recuperata la salute, Puccini visse miseramente nella propria città. Nei primi anni del Novecento riparte la sua carriera artistica con uno stile completamente rinnovato, caratterizzato da un emozionale impiego del colore in funzione costruttiva dell’immagine, in linea con le più moderne espressioni dell’arte italiana ed europea.

La mostra è dedicata a Raffaele Monti massimo studioso del pittore Livornese ed è organizzata da: Fondazione Terre Medicee di Seravezza, Comune di Seravezza, Istituto Matteucci di Viareggio. Con il patrocinio di UNESCO, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Toscana, Provincia di Lucca, Comune di Livorno, Parco delle Apuane.

This is a demo store for testing purposes — no orders shall be fulfilled. Ignora